Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy
  • Consulenza & Assistenza

    (+39) 0833913338

  • calcola

La cessione del quinto dello stipendio è indubbiamente uno dei prestiti più richiesti dai cittadini.

Più di 5 miliardi di Euro sono stati infatti erogati nel corso del 2017 a lavoratori dipendenti del settore pubblico o privato e a pensionati, cifra che non si può che considerare davvero ragguardevole. In effetti la cessione è un prestito facile e veloce da ottenere, se si posseggono i requisiti richiesti, ragion per cui sono molti i cittadini che vi ricorrono.

Ritorno alla semplicità. Potremmo riassumere così la tendenza dell’offerta e della domanda in fatto di mutuo in questo scorcio di anno. I tassi di interesse continuano a sfidare le leggi del mercato e così nel terzo trimestre (dati al 31 agosto) del 2018 hanno segnato l’ennesimo ribasso: 1,80% il tasso medio fisso (era 1,82% il secondo trimestre) e 0,79% quello variabile (stabile dal maggio scorso).

Compravendite in aumento, mutui in calo, almeno se si considerano i dati in assoluto. L’Istat ha pubblicato la sua view sul primo trimestre 2018, ed ha evidenziato come le convenzioni notarili di compravendite o relative a transazioni onerose legate ad unità immobiliari sono cresciute dello 0,6% rispetto al trimestre precedente, se si considera il dato destagionalizzato (suddiviso in un +0,5% per il settore abitativo e +1,3% per l’economico).