• Consulenza & Assistenza

    (+39) 0833913338

  • calcola

Vediamo perché.

Dal 28 giugno 2021 l’assorbimento di capitale associato alla cessione del quinto scenderà dal 75% al 35%. Per le banche significa maggiore possibilità di liberare capitale, conseguentemente il mercato della Cqs subirà una forte accelerazione.

 

Il 7 giugno 2019 è stato pubblicato il Regolamento (Ue) 2019/876 (cd. Crr II), che modifica il Regolamento (Ue) n. 575/2013 relativo ai requisiti prudenziali per gli enti creditizi e le imprese di investimento (Crr). A partire dal 28 giugno 2021, la ponderazione dei prestiti garantiti da una quota di stipendi e pensioni, “cessione del quinto” e quindi l’assorbimento di capitale associato a questa tipologia di finanziamenti si abbasserà dal 75% al 35%
Tel significativa riduzione spingerà questa forma di finanziamento e va in controtendenza alla normativa che negli ultimi anni ha incrementato il capitale "assorbito" per banche e intermediari finanziari a fronte dei prestiti concessi e liberare capitale significa aumentare i prestiti.
Il segmento della cessione del quinto nel 2017 ha rappresentato circa il 10% dei prestiti totali con circa 5 miliardi di finanziamenti erogati. Nel 2018 la crescita è stata di oltre il 10% e per il 2019 si stima una un’ulteriore crescita di oltre il 15%, per complessivi 7 miliardi di euro di erogazioni.

La cessione del quinto viene premiata dalla normativa in quanto la rischiosità complessiva di tali finanziamenti garantiti da stipendi e pensioni è sensibilmente più bassa delle altre tipologie di crediti al consumo in quanto:

la garanzia offerta dalla polizza assicurativa che protegge la banca in caso di morte o perdita del posto di lavoro,
il rimborso del prestito è direttamente trattenuto alla fonte (ovvero presso il datore di lavoro, pubblico o privato che sia).
Le novità spingeranno ulteriormente gli intermediari finanziari e le banche medio e piccole verso questo prodotto portando ad una maggiore proposta e verso nuove potenziali bacini di utenza in sostituzione di altre forme di prestito al consumo, il cui assorbimento di capitale rimane elevato. Dal punto di vista della clientela, si avranno impatti positivi derivanti da una maggiore offerta e da una conseguente riduzione a livello di tassi di interesse.

Letto su Blog Credipass


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati