• Consulenza & Assistenza

    (+39) 0833913338

  • calcola

Nuovo “Colpo” per Hgroup. Acquisita PrestaSì, Mediatore Leader nella CQ

Hgroup ​Spa ​comunica di aver sottoscritto ieri, nel quartier generale di Bergamo l’accordo per l’acquisizione di ​PrestaSì,​ Società di Mediazione Creditizia specializzata nella distribuzione di prodotti di Cessione del Quinto.

Terry Morabito, fondatore di Prestasì, con questa operazione assume il comando del comparto Cessione del Quinto entrando nel Consiglio di Amministrazione di Credipass in qualità di amministratore con delega piena sulle CQS, affiancando Mauro Baldassin, amministratore delegato del comparto Mutui, oltre a Fabio Graziotto nel ruolo di direttore generale.

Questa integrazione consentirà al gruppo di consolidare la propria presenza in un comparto strategicamente fondamentale come quello della Cessione del Quinto dello Stipendio e della Pensione. ​PrestaSì farà, infatti, confluire in Credipass, ​società di Mediazione Creditizia controllata da ​Hgroup, i suoi 70 collaboratori attivi sul territorio nazionale con volumi intermediati per circa 70 milioni di euro annui.

Credipass su Mediaset: la campagna pubblicitaria è già in onda

Lo spot ha già debuttato in TV durante il TGCOM24

Un altro primato per Credipass, dal 14 aprile è la prima società di Mediazione Creditizia in Italia ad aver debuttato in TV con una campagna pubblicitaria. Il primo spot è stato trasmesso durante il Countdown Breaking News del TGCOM24 su Canale 5.

Alla base del progetto, la volontà di Credipass di comunicare utilizzando un media a livello nazionale vicino alle famiglie per promuovere i suoi i suoi prodotti di punta ( il mutuo per l’acquisto prima casa ed il prestito personale) ma anche la sua mission aziendale: essere un compagno di viaggio delle famiglie e dei professionisti, garantendo una consulenza su misura per tutti i clienti grazie alla decennale esperienza e alla riconosciuta professionalità dei propri collaboratori.

Da Idealista un servizio mutui grazie a Credipass

Idealista e Credipass (Hgroup) annunciano una nuova partnership strategica con l’obiettivo di aiutare gli utenti del marketplace con la maggiore offerta immobiliare del settore, nella scelta del mutuo più adatto per le loro esigenze, grazie a un servizio di consulenza che va oltre la comparazione dei prodotti.

L’accordo sarà in vigore a partire da aprile e prevede l’integrazione di Credipass negli annunci di vendita con il calcolatore della rata su ogni pagina e la possibilità di richiedere una consulenza a un Family Broker Credipass nella sezione dedicata ai mutui della piattaforma immobiliare.

La collaborazione permette a idealista di ampliare l’offerta dei propri servizi ai visitatori, che avranno adesso la possibilità di trovare online soluzioni personalizzate in base alle proprie necessità d’acquisto
Juan Villen, Direttore Generale della divisione “mutui” di idealista: “Abbiamo scelto Credipass perché, con i suoi oltre 650 collaboratori, è leader nella mediazione creditizia e perché vogliamo offrire ai nostri utenti consulenza e acceso a tutte le banche, sempre nell’ottica del servizio agli utenti come pietra angolare”.

Mauro Baldassin, ad Credipass: “Stiamo valutando nuove acquisizioni.

Mauro Baldassin, A.D. Credipass: “Stiamo valutando nuove acquisizioni.Dopo aver superato il miliardo di intermediato sui mutui, nel 2019 raddoppieremo i risultati del comparto prestiti e cessioni”

Come avete archiviato il 2018?
I risultati sono stati decisamente straordinari. Abbiamo intermediato mutui per 1.170.000.000 di euro, prestiti e cessioni del quinto per 65 milioni e polizze per 10 milioni, numeri che ci portano a essere per il momento la seconda società di mediazione in Italia. Tra i progetti per il 2019, però, c’è anche quello di diventare i numeri uno. Alla fine dell’anno scorso, inoltre, abbiamo rinnovato l’accordo con la Fimaa per ulteriori 10 anni. Sicuramente è stato un anno che ci ha portato molte soddisfazioni.

Che previsioni avete per l’anno in corso?
Ci attendiamo una crescita del 15-20 per cento del comparto mutui e uno sviluppo proporzionale delle polizze. Quello su cui abbiamo intenzione di concentrarci in maniera particolare è il comparto prestiti e cessioni, che vorremmo far raddoppiare entro la fine dell’anno.